The present dissertation addresses some of the challenges that adolescents have to face to pursuit health in contemporary society. Specifically, this work focuses on: (a) adolescents alcohol consumption and (b) cyberbullying victimization. Adolescence is, in fact, an age characterized by a high risk for engaging harmful behaviours. Plus, the pervasive presence of the Internet environment in adolescents’ everyday life enhances the risk of being cyberbullied. The dissertation includes three studies that have been conducted on Health Behaviour in School-Aged Children (HBSC) 2014 data from Lombardy. HBSC protocol consents to study adolescence in three crucial phases (i.e., age 11, corresponding with puberty and the beginning of middle school; age 13 corresponding – in Italy – to the choice of the high school career; age 15, corresponding with high school years). The first chapter questions the interaction of gender, parental control, and family dinners in counteracting adolescents’ monthly alcohol consumption. The second chapter investigates the differences and the commonalities among general, visual, and written cyberbullying victimization. The third chapter analyzes the associated factors of girls’ cyberbullying victimization, with a specific focus on weight-related variables (e.g., actual weight in kilograms, perceived weight, body-mass index). The three studies reveal key-clues for prevention, emphasizing the crucial role of HBSC surveillance in monitoring the emerging patterns of risk and wellbeing for the new generations.

La presente tesi approfondisce alcune delle sfide che gli adolescenti, nella società contemporanea, devono affrontare per perseguire uno stato ottimale di salute biopsicosociale. In particolare, questo lavoro si concentra su due tematiche: (a) il consumo di alcol negli adolescenti e (b) la vittimizzazione online nella forma di esperienze di cyberbullismo (subite). L'adolescenza è, infatti, un'età del ciclo di vita caratterizzata da un alto rischio di mettere in atto comportamenti dannosi per la salute (ad esempio, il consumo di alcolici). Inoltre, la presenza pervasiva di Internet nella vita quotidiana degli adolescenti aumenta il rischio subire cyber-bullismo. La tesi comprende tre studi che sono stati condotti sui dati del protocollo self-report Health Behaviour in School-Aged Children (2014), raccolti sul territorio della Lombardia. Il protocollo HBSC consente di studiare l'adolescenza in tre fasi cruciali: 11 anni, età corrispondente alla pubertà e all’inizio della scuola secondaria di primo grado; 13 anni, età corrispondente – in Italia – alla scelta della carriera scolastica futura (la scuola secondaria di secondo grado); 15 anni, età corrispondente alla scuola secondaria di secondo grado e alla piena adolescenza. Il primo capitolo prende in esame l'interazione tra genere, controllo parentale e cene familiari per contrastare il consumo mensile di alcol degli adolescenti. Il secondo capitolo indaga le differenze e le comunalità tra la cyber-vittimizzazione, la cyber-vittimizzazione visiva e la cyber-vittimizzazione scritta. Il terzo capitolo analizza i fattori associati alla cyber-vittimizzazione femminile, con un focus specifico sulle variabili legate al peso (ad esempio, peso effettivo in chilogrammi, peso percepito, indice di massa corporea). I tre studi rivelano indizi chiave per la prevenzione del consumo di alcol e del bullismo, sottolineando il ruolo cruciale della sorveglianza HBSC nel monitorare i pattern comportamentali di rischio e benessere per le nuove generazioni.

I fattori associati all’uso di alcol e alla cyber-vittimizzazione in adolescenza. Evidenze dal protocollo Health Behaviour in School Aged Children 2014.

PERASSO, GIULIA
2021-03-12T00:00:00+01:00

Abstract

La presente tesi approfondisce alcune delle sfide che gli adolescenti, nella società contemporanea, devono affrontare per perseguire uno stato ottimale di salute biopsicosociale. In particolare, questo lavoro si concentra su due tematiche: (a) il consumo di alcol negli adolescenti e (b) la vittimizzazione online nella forma di esperienze di cyberbullismo (subite). L'adolescenza è, infatti, un'età del ciclo di vita caratterizzata da un alto rischio di mettere in atto comportamenti dannosi per la salute (ad esempio, il consumo di alcolici). Inoltre, la presenza pervasiva di Internet nella vita quotidiana degli adolescenti aumenta il rischio subire cyber-bullismo. La tesi comprende tre studi che sono stati condotti sui dati del protocollo self-report Health Behaviour in School-Aged Children (2014), raccolti sul territorio della Lombardia. Il protocollo HBSC consente di studiare l'adolescenza in tre fasi cruciali: 11 anni, età corrispondente alla pubertà e all’inizio della scuola secondaria di primo grado; 13 anni, età corrispondente – in Italia – alla scelta della carriera scolastica futura (la scuola secondaria di secondo grado); 15 anni, età corrispondente alla scuola secondaria di secondo grado e alla piena adolescenza. Il primo capitolo prende in esame l'interazione tra genere, controllo parentale e cene familiari per contrastare il consumo mensile di alcol degli adolescenti. Il secondo capitolo indaga le differenze e le comunalità tra la cyber-vittimizzazione, la cyber-vittimizzazione visiva e la cyber-vittimizzazione scritta. Il terzo capitolo analizza i fattori associati alla cyber-vittimizzazione femminile, con un focus specifico sulle variabili legate al peso (ad esempio, peso effettivo in chilogrammi, peso percepito, indice di massa corporea). I tre studi rivelano indizi chiave per la prevenzione del consumo di alcol e del bullismo, sottolineando il ruolo cruciale della sorveglianza HBSC nel monitorare i pattern comportamentali di rischio e benessere per le nuove generazioni.
The present dissertation addresses some of the challenges that adolescents have to face to pursuit health in contemporary society. Specifically, this work focuses on: (a) adolescents alcohol consumption and (b) cyberbullying victimization. Adolescence is, in fact, an age characterized by a high risk for engaging harmful behaviours. Plus, the pervasive presence of the Internet environment in adolescents’ everyday life enhances the risk of being cyberbullied. The dissertation includes three studies that have been conducted on Health Behaviour in School-Aged Children (HBSC) 2014 data from Lombardy. HBSC protocol consents to study adolescence in three crucial phases (i.e., age 11, corresponding with puberty and the beginning of middle school; age 13 corresponding – in Italy – to the choice of the high school career; age 15, corresponding with high school years). The first chapter questions the interaction of gender, parental control, and family dinners in counteracting adolescents’ monthly alcohol consumption. The second chapter investigates the differences and the commonalities among general, visual, and written cyberbullying victimization. The third chapter analyzes the associated factors of girls’ cyberbullying victimization, with a specific focus on weight-related variables (e.g., actual weight in kilograms, perceived weight, body-mass index). The three studies reveal key-clues for prevention, emphasizing the crucial role of HBSC surveillance in monitoring the emerging patterns of risk and wellbeing for the new generations.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
GP_thesis.pdf

embargo fino al 21/09/2022

Descrizione: ASSOCIATED FACTORS OF ALCOHOL USE AND CYBERBULLYING VICTIMIZATION IN ADOLESCENCE. EVIDENCE FROM HEALTH BEHAVIOUR IN SCHOOL AGED CHILDREN 2014.
Tipologia: Tesi di dottorato
Dimensione 1.38 MB
Formato Adobe PDF
1.38 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11571/1422616
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact