Saggi di Giovanni Assereto, Philippe Audegean, Lorenzo Bianchi, Giuseppe Cospito, Cesare Cuttica, Lidia De Michelis, Serena Feloj, Luca Fonnesu, Fabio Frosini, Gianmarco Gaspari, Franco Giudice, Silvia Granata, Lia Guerra, Antonio Gurrado, Gerolamo Imbruglia, Giuseppe Invernizzi, Emilio Mazza, Gianluca Mori, Giorgio Panizza, Alessandro Peroni, Sara Rosini, Gabriella Silvestrini e Francesco Toto. Composti da studiose e studiosi di età, formazione e interessi disciplinari differenti, i contributi qui raccolti non sono stati pensati soltanto come un omaggio a Gianni Francioni in occasione del suo pensionamento, ma traggono ispirazione dall’assunto, che ha guidato tutta la sua produzione scientifica, che l’indagine teorica (filosofica, storica o letteraria) si debba necessariamente fondare sull’accurata ricostruzione filologica dei testi e dei loro contesti. Muovendo da uno dei principali ambienti in cui si forgiarono gli strumenti dell’«officina dei Lumi», l’Inghilterra tra la metà del Seicento e i primi decenni del Settecento, i saggi trattano quindi i principali esponenti delle Lumières, da Voltaire a Rousseau, per soffermarsi poi sull’Illuminismo lombardo, con particolare riferimento a Cesare Beccaria e ai fratelli Pietro e Alessandro Verri, ma senza trascurare personaggi meno noti come Luigi Castiglioni. Il quadro del Settecento europeo si allarga quindi alla Genova degli ultimi decenni della Repubblica, alla nascita della Natural history ancora in Inghilterra e al pensiero politico di Kant. Il volume si chiude con tre lavori che, pur ponendosi cronologicamente fuori dai limiti del XVIII secolo, affrontano nessi e questioni tipicamente settecentesche, dal materialismo di Leopardi al tema della compassione in Nietzsche, ai rapporti tra Franco Venturi e Carlo Dionisotti.

Nell'officina dei Lumi. Studi in onore di Gianni Francioni

GIUSEPPE COSPITO
2021

Abstract

Saggi di Giovanni Assereto, Philippe Audegean, Lorenzo Bianchi, Giuseppe Cospito, Cesare Cuttica, Lidia De Michelis, Serena Feloj, Luca Fonnesu, Fabio Frosini, Gianmarco Gaspari, Franco Giudice, Silvia Granata, Lia Guerra, Antonio Gurrado, Gerolamo Imbruglia, Giuseppe Invernizzi, Emilio Mazza, Gianluca Mori, Giorgio Panizza, Alessandro Peroni, Sara Rosini, Gabriella Silvestrini e Francesco Toto. Composti da studiose e studiosi di età, formazione e interessi disciplinari differenti, i contributi qui raccolti non sono stati pensati soltanto come un omaggio a Gianni Francioni in occasione del suo pensionamento, ma traggono ispirazione dall’assunto, che ha guidato tutta la sua produzione scientifica, che l’indagine teorica (filosofica, storica o letteraria) si debba necessariamente fondare sull’accurata ricostruzione filologica dei testi e dei loro contesti. Muovendo da uno dei principali ambienti in cui si forgiarono gli strumenti dell’«officina dei Lumi», l’Inghilterra tra la metà del Seicento e i primi decenni del Settecento, i saggi trattano quindi i principali esponenti delle Lumières, da Voltaire a Rousseau, per soffermarsi poi sull’Illuminismo lombardo, con particolare riferimento a Cesare Beccaria e ai fratelli Pietro e Alessandro Verri, ma senza trascurare personaggi meno noti come Luigi Castiglioni. Il quadro del Settecento europeo si allarga quindi alla Genova degli ultimi decenni della Repubblica, alla nascita della Natural history ancora in Inghilterra e al pensiero politico di Kant. Il volume si chiude con tre lavori che, pur ponendosi cronologicamente fuori dai limiti del XVIII secolo, affrontano nessi e questioni tipicamente settecentesche, dal materialismo di Leopardi al tema della compassione in Nietzsche, ai rapporti tra Franco Venturi e Carlo Dionisotti.
9788871646367
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11571/1425154
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact