Questa tesi si compone di tre capitoli. I primi due contribuiscono alla letteratura sulle politiche per il benessere animale negli allevamenti e sull'etichettatura relativa. Il terzo capitolo analizza il processo di ricerca online di elettrodomestici ad alto consumo energetico ed il ruolo dell'informazione sui consumi e sul costo dell'energia. Il primo capitolo analizza due programmi governativi implementati in Svizzera per incentivare sistemi di allevamento più rispettosi del benessere animale. Si tratta di due programmi a partecipazione volontaria basati su incentivi ai produttori. Questi due programmi rientrano nel quadro più ampio di un pacchetto di interventi messo a punto dal governo svizzero con l'obiettivo di migliorare la sostenibilità del settore agricolo nazionale. In particolare, l'analisi si focalizza sui due programmi per il benessere animale chiamati BTS e RAUS. Gli allevatori svizzeri che decidono di aderire devono assicurare standard di benessere animale più elevati rispetto all'allevamento intensivo tradizionale. A questo fine ricevono un sussidio e possono apporre l'etichetta di benessere animale garantita dal governo sui loro prodotti. Lo studio utilizza dati FAOSTAT per analizzare gli effetti di questa misura su produzione e consumo aggregato di carne di maiale, che è la carne più consumata nel Paese. La metodologia del "controllo sintetico" viene impiegata per comparare le variabili di interesse in Svizzera con le variabili controfattuali di un gruppo di Paesi di controllo costruito per questo scopo. I risultati mostrano che l'adozione della politica riduce non solo la produzione, ma anche il consumo di carne di maiale in Svizzera. Questo suggerisce che la politica ha avuto un'ampia diffusione e causato un riassestamento della produzione che, a sua volta, ha modificato il consumo, in quanto molto ancorato alla produzione nazionale a svantaggio della carne importata. Lo studio suggerisce che una politica per il benessere animale, in certe condizioni, non solo affronta il tema etico dell'allevamento, ma può anche avere effetti a catena su ambiente e salute attraverso la promozione di un minor consumo di carne in favore di maggiore qualità (in questo caso misurata in termini di benessere animale). Il secondo capitolo si propone di analizzare la percezione e l'atteggiamento dei consumatori rispetto ad un'etichetta per il benessere animale innovativa basata su dati derivanti da allevamento di precisione. L'analisi utilizza un questionario distribuito online attraverso i canali dell'Università di Wageningen (Paesi Bassi) per raccogliere le opinioni dei partecipanti sull'etichettatura innovativa proposta. Il nuovo metodo di etichettatura non è ancora implementato e viene spiegato ai partecipanti all'interno del questionario. L'etichetta proposta potrebbe rappresentare una soluzione al problema della scarsa fiducia consentendo ai consumatori di avere accesso a dati trasparenti su vari indicatori di benessere animale. L'atteggiamento dei consumatori rispetto a questo metodo di etichettatura è misurato attraverso numerose domande che raccolgono informazioni sulle loro opinioni, motivazioni, e valutazioni delle etichette tradizionali rispetto a quella proposta. I risultati suggeriscono che questo tipo di etichetta sarebbe soprattutto apprezzato da consumatori già interessati al tema ed informati, tuttavia ulteriori studi consentiranno di ottenere un'evidenza più conclusiva. Il terzo capitolo utilizza dati di navigazione ed acquisto online per investigare il modo in cui i consumatori cercano ed acquistano elettrodomestici. La presenza di dati sperimentali sui frigoriferi consente di analizzare l'effetto che l'informazione sui costi relativi al consumo energetico ha sulla ricerca e sull'acquisto. L'effetto dell'informazione sul costo dell'energia diventa molto significativo quando considerato in relazione alle preferenze iniziali dei consumatori in termini di classe energetica e prezzo.

Three empirical studies on animal welfare policy and consumer search behaviour

BIANCHI, LORENZA
2021-11-26T00:00:00+01:00

Abstract

Questa tesi si compone di tre capitoli. I primi due contribuiscono alla letteratura sulle politiche per il benessere animale negli allevamenti e sull'etichettatura relativa. Il terzo capitolo analizza il processo di ricerca online di elettrodomestici ad alto consumo energetico ed il ruolo dell'informazione sui consumi e sul costo dell'energia. Il primo capitolo analizza due programmi governativi implementati in Svizzera per incentivare sistemi di allevamento più rispettosi del benessere animale. Si tratta di due programmi a partecipazione volontaria basati su incentivi ai produttori. Questi due programmi rientrano nel quadro più ampio di un pacchetto di interventi messo a punto dal governo svizzero con l'obiettivo di migliorare la sostenibilità del settore agricolo nazionale. In particolare, l'analisi si focalizza sui due programmi per il benessere animale chiamati BTS e RAUS. Gli allevatori svizzeri che decidono di aderire devono assicurare standard di benessere animale più elevati rispetto all'allevamento intensivo tradizionale. A questo fine ricevono un sussidio e possono apporre l'etichetta di benessere animale garantita dal governo sui loro prodotti. Lo studio utilizza dati FAOSTAT per analizzare gli effetti di questa misura su produzione e consumo aggregato di carne di maiale, che è la carne più consumata nel Paese. La metodologia del "controllo sintetico" viene impiegata per comparare le variabili di interesse in Svizzera con le variabili controfattuali di un gruppo di Paesi di controllo costruito per questo scopo. I risultati mostrano che l'adozione della politica riduce non solo la produzione, ma anche il consumo di carne di maiale in Svizzera. Questo suggerisce che la politica ha avuto un'ampia diffusione e causato un riassestamento della produzione che, a sua volta, ha modificato il consumo, in quanto molto ancorato alla produzione nazionale a svantaggio della carne importata. Lo studio suggerisce che una politica per il benessere animale, in certe condizioni, non solo affronta il tema etico dell'allevamento, ma può anche avere effetti a catena su ambiente e salute attraverso la promozione di un minor consumo di carne in favore di maggiore qualità (in questo caso misurata in termini di benessere animale). Il secondo capitolo si propone di analizzare la percezione e l'atteggiamento dei consumatori rispetto ad un'etichetta per il benessere animale innovativa basata su dati derivanti da allevamento di precisione. L'analisi utilizza un questionario distribuito online attraverso i canali dell'Università di Wageningen (Paesi Bassi) per raccogliere le opinioni dei partecipanti sull'etichettatura innovativa proposta. Il nuovo metodo di etichettatura non è ancora implementato e viene spiegato ai partecipanti all'interno del questionario. L'etichetta proposta potrebbe rappresentare una soluzione al problema della scarsa fiducia consentendo ai consumatori di avere accesso a dati trasparenti su vari indicatori di benessere animale. L'atteggiamento dei consumatori rispetto a questo metodo di etichettatura è misurato attraverso numerose domande che raccolgono informazioni sulle loro opinioni, motivazioni, e valutazioni delle etichette tradizionali rispetto a quella proposta. I risultati suggeriscono che questo tipo di etichetta sarebbe soprattutto apprezzato da consumatori già interessati al tema ed informati, tuttavia ulteriori studi consentiranno di ottenere un'evidenza più conclusiva. Il terzo capitolo utilizza dati di navigazione ed acquisto online per investigare il modo in cui i consumatori cercano ed acquistano elettrodomestici. La presenza di dati sperimentali sui frigoriferi consente di analizzare l'effetto che l'informazione sui costi relativi al consumo energetico ha sulla ricerca e sull'acquisto. L'effetto dell'informazione sul costo dell'energia diventa molto significativo quando considerato in relazione alle preferenze iniziali dei consumatori in termini di classe energetica e prezzo.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Lorenza_Bianchi_PhD_thesis.pdf

accesso aperto

Descrizione: Three empirical studies on animal welfare policy and consumer search behaviour
Tipologia: Tesi di dottorato
Dimensione 5.49 MB
Formato Adobe PDF
5.49 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11571/1445434
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact