Manzoni, Camus e la storia dell'errore