Bertran de Born tra liberalità ed eccesso. Appunti su alcune sequenze del 'Novellino'