Il saggio focalizza un aspetto della ricezione di vidas e razos provenzali. L’analisi di alcuni aneddoti su Bertran de Born, cantore del reis joves (il re Giovane, cioè Enrico plantageneto, figlio del secondo Enrico d’Inghilterra), fa luce sulla circolazione di alcuni racconti provenzali in prosa nella letteratura italiana, dalle origini a Dante, dove il trovatore figura quale consigliere nel conflitto del Re Giovane con il padre. L’indagine sull’avvio della fortuna letteraria, tra Provenza e Italia, del plantageneto e dei suoi gesti ‘esemplari’ fa emergere un’interferenza con la tradizione dell’exemplum.

Bertran de Born tra liberalità ed eccesso. Appunti su alcune sequenze del 'Novellino'

CONTE, ALBERTO
1997

Abstract

Il saggio focalizza un aspetto della ricezione di vidas e razos provenzali. L’analisi di alcuni aneddoti su Bertran de Born, cantore del reis joves (il re Giovane, cioè Enrico plantageneto, figlio del secondo Enrico d’Inghilterra), fa luce sulla circolazione di alcuni racconti provenzali in prosa nella letteratura italiana, dalle origini a Dante, dove il trovatore figura quale consigliere nel conflitto del Re Giovane con il padre. L’indagine sull’avvio della fortuna letteraria, tra Provenza e Italia, del plantageneto e dei suoi gesti ‘esemplari’ fa emergere un’interferenza con la tradizione dell’exemplum.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11571/102407
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact