Influenza della complessiva vicenda degli otto referendum, promossi nel 1977 dal Partito radicale, sull’approccio adottato dalla Corte costituzionale nei giudizi di ammissibilità delle relative richieste - Ricostruzione delle ragioni storiche e contingenti all’origine dalla l. n. 352 del 1970, attuativa dell’art. 75 della Costituzione – L’atteggiamento e le propensione dei partiti (di maggioranza) nei confronti di un uso prudente o addirittura “eccezionale” dell’istituto referendario – L’affermarsi di una vera e propria "convenzione antireferendaria" quale terreno di coltura della sent. n. 16 del 7 febbraio 1978, con la quale la Corte, attraverso un’interpretazione estensiva, amplia notevolmente i propri poteri di controllo sull’ammissibilità dei referendum, dopo una prima fase di rigoroso self restraint – L’assunzione di un ruolo di mediazione anche politica da parte della Corte, nella prospettiva della razionalizzazione della “convenzione antireferendaria” da parte del sistema politico e istituzionale.

Itinerari della razionalizzazione della convenzione antireferendaria

BETTINELLI, ERNESTO
1978

Abstract

Influenza della complessiva vicenda degli otto referendum, promossi nel 1977 dal Partito radicale, sull’approccio adottato dalla Corte costituzionale nei giudizi di ammissibilità delle relative richieste - Ricostruzione delle ragioni storiche e contingenti all’origine dalla l. n. 352 del 1970, attuativa dell’art. 75 della Costituzione – L’atteggiamento e le propensione dei partiti (di maggioranza) nei confronti di un uso prudente o addirittura “eccezionale” dell’istituto referendario – L’affermarsi di una vera e propria "convenzione antireferendaria" quale terreno di coltura della sent. n. 16 del 7 febbraio 1978, con la quale la Corte, attraverso un’interpretazione estensiva, amplia notevolmente i propri poteri di controllo sull’ammissibilità dei referendum, dopo una prima fase di rigoroso self restraint – L’assunzione di un ruolo di mediazione anche politica da parte della Corte, nella prospettiva della razionalizzazione della “convenzione antireferendaria” da parte del sistema politico e istituzionale.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11571/103218
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact