Con la sentenza in nota, la Corte Costituzionale ha annullato tre referendum consultivi indetti dalla Regione Sardegna concernenti la presenza nella Regione di basi militari straniere, il transito e l' approdo di navi a propulsione nucleare o con armi atomiche a bordo, affermando che i referendum regionali, anche di carattere consultivo, sono soggetti a limite per evitare il rischio di influire negativamente sull' ordine costituzionale e politico dello Stato. Le argomentazioni della Corte sono lineari e "ragionevoli" e convincenti, ma non dovrebbero essere considerate un aprioristico freno alla diffusione degli istituti di democrazia diretta a livello locale.

"Grandi questioni di interesse generale" e referendum consultivi regionali

BETTINELLI, ERNESTO
1990

Abstract

Con la sentenza in nota, la Corte Costituzionale ha annullato tre referendum consultivi indetti dalla Regione Sardegna concernenti la presenza nella Regione di basi militari straniere, il transito e l' approdo di navi a propulsione nucleare o con armi atomiche a bordo, affermando che i referendum regionali, anche di carattere consultivo, sono soggetti a limite per evitare il rischio di influire negativamente sull' ordine costituzionale e politico dello Stato. Le argomentazioni della Corte sono lineari e "ragionevoli" e convincenti, ma non dovrebbero essere considerate un aprioristico freno alla diffusione degli istituti di democrazia diretta a livello locale.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11571/103237
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact