Riccardo Dagradi: l’uomo e il politico