L'articolo si configura come un'analisi puntuale del cap. 4 del libro III della "Politica" di Aristotele, un passo molto complesso in cui il filosofo mette a confronto la virtù del cittadino, funzionale alla salvaguardia della polis, e quella dell'uomo eticamente eccellente.

L'uomo buono e il buon cittadino in Aristotele

GASTALDI, SILVIA
1995

Abstract

L'articolo si configura come un'analisi puntuale del cap. 4 del libro III della "Politica" di Aristotele, un passo molto complesso in cui il filosofo mette a confronto la virtù del cittadino, funzionale alla salvaguardia della polis, e quella dell'uomo eticamente eccellente.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11571/110014
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact