«Possibile che accoppino proprio me?». Lettere di (e a) soldati pavesi durante la Grande Guerra