Recensione a: Ferdinando Bona, Lectio Sua