Primi approcci ad una possibile ontologia degli eventi: da Quine a Whitehead