L'uomo che chiamava imenotteri i suoi psichiatri (che, a loro volta, lo chiamavano)