Floro storiografo fra retorica e lingua poetica: a proposito di praef. 3 e di 1,1,16-18