Le nuove tecnologie tra iperrealismo e utopia