Verso il cosmopolitismo costituzionale?