La responsabilità umana del dissesto ecologico mondiale