Menandro: la violenza negata?