I confini temporali dell'identità