Il Maestro di Vigevano, in bilico tra comico e grottesco