Tra Sartre e Althusser. La svolta anti-storicistica di Cesare Luporini