Il ‘Flore de vertù et de costume’ secondo il codice S. II. Studio linguistico