"Tutti capolavori. L’estetico come ideologia della consolazione"