Rappresentare il lavoro. La critica di Hannah Arendt a Marx