Il riso e il grido in Wagner tra testo e performance