L’art. 580 c.p. e il diritto di morire