Quando il bibliotecario è un iperpoliglotta. Thomas Watts (1811-1869) incontra Giuseppe Gaspare Mezzofanti (1774-1849)