Digital humanity: musica e riti sospesi al tempo del coronavirus