Uso di uranio impoverito in microscopia elettronica: valutazione del rischio