Provvidenza platonica o autocontemplazione aristotelica: la scelta di Plutarco