Il saggio esamina a partire dal VI e VII libro della Repubblica la questione della natura della conoscenza noetica in Platone. L'autore polemizza con le interpretazioni intuizionistiche e visualistiche e argomenta in favore della natura procedurale, mediata e discorsiva della dialettica. Sostiene poi l'identità tra dialettica e noesis. Nessuna delle affermazioni di Platone sulla natura della noesis giustifica l'interpretazione intuizionistica particolarmente diffusa nella storiografia contemporanea.

L'infallibilità del logos: la natura del sapere noetico in Platone (a partire dalla "linea")

FERRARI F.
2006

Abstract

Il saggio esamina a partire dal VI e VII libro della Repubblica la questione della natura della conoscenza noetica in Platone. L'autore polemizza con le interpretazioni intuizionistiche e visualistiche e argomenta in favore della natura procedurale, mediata e discorsiva della dialettica. Sostiene poi l'identità tra dialettica e noesis. Nessuna delle affermazioni di Platone sulla natura della noesis giustifica l'interpretazione intuizionistica particolarmente diffusa nella storiografia contemporanea.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11571/1376934
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact