Poichè in Manzoni la letteratura si giustifica solo come rappresentazione dello stato di reale inquietudine dell'uomo nella storia, rimane per lui sempre problematico il ricorso all'invenzione; ma problematica è la stessa conoscenza dei dati della storia; la ricerca di una soluzione porta Manzoni, sulla scorta di Walter Scott e di Thierry, ad approdare, dopo il teatro, al romanzo storico; ma la sua stessa relalizzazione si dimostra non risolutiva del rappporto tra verità e finzione.

Il romanzo e la storia

Giorgio Panizza
2020

Abstract

Poichè in Manzoni la letteratura si giustifica solo come rappresentazione dello stato di reale inquietudine dell'uomo nella storia, rimane per lui sempre problematico il ricorso all'invenzione; ma problematica è la stessa conoscenza dei dati della storia; la ricerca di una soluzione porta Manzoni, sulla scorta di Walter Scott e di Thierry, ad approdare, dopo il teatro, al romanzo storico; ma la sua stessa relalizzazione si dimostra non risolutiva del rappporto tra verità e finzione.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11571/1389614
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact