Il “lucido verso” di Clemente Rebora. Annotazioni metriche