Apologo di un ‘insegnante operaio’, ovvero le sollecitazioni di una mostra