Crisi-Covid e comunicazione politica. Un acceleratore di tendenze già in atto?