L'articolo si propone di porre in rilevo il ruolo e i limiti (giuridici) degli standard utilizzati nella Proposta di Regolamento sull’Intelligenza Artificiale della Commissione UE evidenziandone alcune implicazioni nella loro implementazione all’interno del settore ICT. Finora varie forme di co-regolamentazione sono state attuate nel settore ICT nella Direttiva AVMS, nel Regolamento P2B, come in diverse azioni sui servizi digitali dove l'uso di tecniche di AI è sempre più frequente. Lo strumento dello standard potrebbe, dunque, essere, implementato nello sviluppo di applicazioni legate al mondo digitale dove non è più necessario alcun intervento umano

Regulating AI and the key-role of standard in the co-regulation of ICT: EU, Members States and private entities.

ALESSIA MONICA
2021

Abstract

L'articolo si propone di porre in rilevo il ruolo e i limiti (giuridici) degli standard utilizzati nella Proposta di Regolamento sull’Intelligenza Artificiale della Commissione UE evidenziandone alcune implicazioni nella loro implementazione all’interno del settore ICT. Finora varie forme di co-regolamentazione sono state attuate nel settore ICT nella Direttiva AVMS, nel Regolamento P2B, come in diverse azioni sui servizi digitali dove l'uso di tecniche di AI è sempre più frequente. Lo strumento dello standard potrebbe, dunque, essere, implementato nello sviluppo di applicazioni legate al mondo digitale dove non è più necessario alcun intervento umano
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11571/1445817
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact