Da tempo genetisti e antropologi hanno inconfutabilmente dimostrato che le razze non esistono e pertanto gli uomini non possono essere classificati sulla base di un tale parametro. Eppure la Costituzione italiana (unitamente ad altri ordinamenti nazionali e internazionali) include la razza (assieme ad altre situazioni reali) tra i fattori di ingiusta discriminazione. Autorevoli scienziati propongono di rimuovere o sostituire un simile falso concetto considerando che la Costituzione deve essere fonte di verità. Viceversa la gran parte dei costituzionalisti ritiene che la menzione della parola razza nel testo costituzionale sia tuttora utile in quanto rievoca, come uno stigma, la vergogna delle leggi razziali, contro gli ebrei approvate durante il regime fascista. Peraltro la Costituzione non può disattendere i valori della conoscenza e della cultura che suggeriscono la correzione di una parola insignificante, che potrebbe essere sostituita con il riferimento a condizioni effettive di odiosa discriminazione, come quelle fondate sulla provenienza geografica degli individui.

Razza, Scienza, Costituzione. Le parole contano…

Ernesto Bettinelli
2017

Abstract

Da tempo genetisti e antropologi hanno inconfutabilmente dimostrato che le razze non esistono e pertanto gli uomini non possono essere classificati sulla base di un tale parametro. Eppure la Costituzione italiana (unitamente ad altri ordinamenti nazionali e internazionali) include la razza (assieme ad altre situazioni reali) tra i fattori di ingiusta discriminazione. Autorevoli scienziati propongono di rimuovere o sostituire un simile falso concetto considerando che la Costituzione deve essere fonte di verità. Viceversa la gran parte dei costituzionalisti ritiene che la menzione della parola razza nel testo costituzionale sia tuttora utile in quanto rievoca, come uno stigma, la vergogna delle leggi razziali, contro gli ebrei approvate durante il regime fascista. Peraltro la Costituzione non può disattendere i valori della conoscenza e della cultura che suggeriscono la correzione di una parola insignificante, che potrebbe essere sostituita con il riferimento a condizioni effettive di odiosa discriminazione, come quelle fondate sulla provenienza geografica degli individui.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11571/1460307
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact