In questo articolo presentiamo una ricerca che ha lo scopo di approfondire le caratteristiche in comune e le specificità dei condizionali controfattuali rispetto ai condizionali fattuali. In particolare, il lavoro riguarda le condizioni in cui condizionali controfattuali e fattuali sono considerati veri o falsi, ma anche le condizioni in cui possono o meno essere asseriti, e si inserisce in un filone sperimentale in cui sono già state dimostrate differenze sistematiche nel ragionamento con i due tipi di condizionali (Fillenbaum 1974; Byrne e Tasso 1999; Thompson e Byrne 2002).

Differenza tra verità e asseribilità di condizionali fattuali e controfattuali

CHERUBINI, PAOLO
2007-01-01

Abstract

In questo articolo presentiamo una ricerca che ha lo scopo di approfondire le caratteristiche in comune e le specificità dei condizionali controfattuali rispetto ai condizionali fattuali. In particolare, il lavoro riguarda le condizioni in cui condizionali controfattuali e fattuali sono considerati veri o falsi, ma anche le condizioni in cui possono o meno essere asseriti, e si inserisce in un filone sperimentale in cui sono già state dimostrate differenze sistematiche nel ragionamento con i due tipi di condizionali (Fillenbaum 1974; Byrne e Tasso 1999; Thompson e Byrne 2002).
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11571/1467147
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus 1
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact