L’estetico nella scrittura filosofica di Adorno