Recensione a F. Petrella, La mente come teatro