Michele Savonarola medico: tra Università e corte, tra latino e volgare