Eroi, martiri, concittadini patrioti: i necrologi come pedagogia del ricordo