Una "cassetta per gli attrezzi" per le scienze sociali senza i valori?