Riso e vino: l’opportunità dei distretti