Oggetti falsi. Per una ontologia del falso