La “riapertura” del giudicato in seguito a sentenze della Corte di Strasburgo: profili di comparazione