Con l'ausilio di lettere, testimonianze e fonti poliziesche si indaga il percorso esistenziale di Giulia Bondanini che nell'opposizione al fascismo ha il suo asse fondamentale e il suo baricentro nell'esilio in Francia e in Svizzera. Il suo legame con Fernando Schiavetti, leader del Partito repubblicano, consente di gettare nuova luce sul fuoruscitismo democratico italiano a Parigi e a Zurigo e sui reseaux politici e amicali che vi si intrecciavano. Dalla fuda clandestina dall'Italia al ritorno dopo la Liberazione, all'impegno postbellico, la biografia di Giulia Bondanini si offre come emblematica per correggere l'"invisibilità" storiografica dell'antifascismo democratico femminile.

Frammenti di vita e d'esilio. Giulia Bondanini, una scelta antifascista (1926-1955).

SIGNORI, ELISA
2006

Abstract

Con l'ausilio di lettere, testimonianze e fonti poliziesche si indaga il percorso esistenziale di Giulia Bondanini che nell'opposizione al fascismo ha il suo asse fondamentale e il suo baricentro nell'esilio in Francia e in Svizzera. Il suo legame con Fernando Schiavetti, leader del Partito repubblicano, consente di gettare nuova luce sul fuoruscitismo democratico italiano a Parigi e a Zurigo e sui reseaux politici e amicali che vi si intrecciavano. Dalla fuda clandestina dall'Italia al ritorno dopo la Liberazione, all'impegno postbellico, la biografia di Giulia Bondanini si offre come emblematica per correggere l'"invisibilità" storiografica dell'antifascismo democratico femminile.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11571/30573
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact