“Gli Sguardi i Fatti e Senhal”: di alcuni percorsi genetici tra gli autografi