Il medico tra Scilla (la "perdita di chances") e Cariddi (gli "interventi compassionevoli") con l'incombente naufragio dell'accertamento medicolegale del nesso di causalità e della valorizzazione delle linee guida