In collaborazione con l’Università dell’Insubria e la Provincia di Varese è stata definita da un punto di vista biologico e funzionale la qualità del Torrente Boesio, che sfocia nel Lago Maggiore a Laveno. Per il calcolo dell’IBE sono state fissate 8 stazioni, campionatestagionalmente negli anni 2003-2004, mentre l’IFF è stato rilevato in 30 tratti. La comunità macrobentonica risulta piuttosto omogenea, con discrete quantità del Plecottero Leuctra, Efemerotteri Baetidae, Ditteri Chironomidae e Simuliidae, Tricotteri Hydropsychidae, tutti poco sensibili al carico organico. La qualità biologica oscilla intorno alla III classe, in relazione all’elevato livello di antropizzazione lungo tutta l’asta. Per quanto riguarda l’IFF, la maggior parte del percorso si trova al terzo livello di funzionalità ecologica, penalizzata dal passaggio nei centri abitati di Laveno e Cittiglio, dove l’alveo è completamente artificializzato. Sono stati individuati interventi migliorativi per la funzionalità complessiva che non compromettono la funzionalità idraulica. Oltre al controllo delle immissioni, dove rimane lo spazio necessario sono stati ipotizzati nuovi impianti di vegetazione arbustiva o arborea riparia oppure, se la vegetazione è già presente, un suo ampliamento sia in senso longitudinale che trasversale. Il ricalcolo dell’IFF ipotizzando la realizzazione degli interventi proposti, porta a un incremento medio di 20 punti e permette di raggiungere in qualche caso il II livello di funzionalità.

La qualità biologica e ambientale del Torrente Boesio (VA)

SCONFIETTI, RENATO LUIGI;VENDEGNA, VALERIO
2007

Abstract

In collaborazione con l’Università dell’Insubria e la Provincia di Varese è stata definita da un punto di vista biologico e funzionale la qualità del Torrente Boesio, che sfocia nel Lago Maggiore a Laveno. Per il calcolo dell’IBE sono state fissate 8 stazioni, campionatestagionalmente negli anni 2003-2004, mentre l’IFF è stato rilevato in 30 tratti. La comunità macrobentonica risulta piuttosto omogenea, con discrete quantità del Plecottero Leuctra, Efemerotteri Baetidae, Ditteri Chironomidae e Simuliidae, Tricotteri Hydropsychidae, tutti poco sensibili al carico organico. La qualità biologica oscilla intorno alla III classe, in relazione all’elevato livello di antropizzazione lungo tutta l’asta. Per quanto riguarda l’IFF, la maggior parte del percorso si trova al terzo livello di funzionalità ecologica, penalizzata dal passaggio nei centri abitati di Laveno e Cittiglio, dove l’alveo è completamente artificializzato. Sono stati individuati interventi migliorativi per la funzionalità complessiva che non compromettono la funzionalità idraulica. Oltre al controllo delle immissioni, dove rimane lo spazio necessario sono stati ipotizzati nuovi impianti di vegetazione arbustiva o arborea riparia oppure, se la vegetazione è già presente, un suo ampliamento sia in senso longitudinale che trasversale. Il ricalcolo dell’IFF ipotizzando la realizzazione degli interventi proposti, porta a un incremento medio di 20 punti e permette di raggiungere in qualche caso il II livello di funzionalità.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11571/33765
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact